Archivi categoria: ANZIANI

SOCIALE. ROMA, ALFONSI: CON PATTO COMUNITÀ ASSISTENZA LEGGERA ANZIANI

9 DICEMBRE 2020

SOCIALE. ROMA, ALFONSI: CON PATTO COMUNITÀ ASSISTENZA LEGGERA ANZIANI (DIRE) Roma, 9 dic.
“Grazie alla rimodulazione di alcuni servizi ricreativi previsti per i nostri centri anziani, che abbiamo dovuto sospendere causa emergenza Covid, da oggi parte un nuovo servizio della Cooperativa sociale Risvolti di assistenza leggera rivolta agli iscritti”.
E’ quanto dichiarano in una nota Sabrina Alfonsi e Emiliano Monteverde, rispettivamente Presidente e assessore alle Politiche sociali del I Municipio. “Per assistenza leggera– precisano Alfonsi e Monterverde- intendiamo una serie di piccoli servizi che pero’ abbiamo visto essere di grande utilita’ per i nostri anziani. Lo scopo e’ non lasciare nessuno indietro, nessuno da solo. E per farlo servono anche i piccoli gesti, che sollevano dalle preoccupazioni, dalla fatica e soprattutto dalla solitudine. Dal ritiro e consegna delle ricette mediche alla consegna dei medicinali, dalla prenotazione di visite mediche e disbrigo di piccole pratiche, quali l’acquisto di generi alimentari e il pagamento delle utenze, sono tantissime le richieste di aiuto arrivate in queste settimane. Vogliamo stare accanto a tutte e tutti, per questo abbiamo lanciato il Patto di Comunita’: per rendere piu’ coesa, sistematica e capillare la nostra rete solidale territoriale.
“Il servizio- concludono Alfonsi e Monteverde- e’ attivabile dal lunedi’ al venerdi’ dalle 9 alle 13 chiamando il numero 3402849503 e arricchisce la rete dei servizi inclusi nel Patto di Comunita’ del nostro Municipio“.

SERVIZIO ASSISTENZA LEGGERA PER GLI ISCRITTI AI CENTRI ANZIANI DEL MUNICIPIO ROMA I

9 DICEMBRE 2020

SOCIALE. ROMA, ALFONSI: CON PATTO COMUNITÀ ASSISTENZA LEGGERA ANZIANI (DIRE) Roma, 9 dic.
“Grazie alla rimodulazione di alcuni servizi ricreativi previsti per i nostri centri anziani, che abbiamo dovuto sospendere causa emergenza Covid, da oggi parte un nuovo servizio della Cooperativa sociale Risvolti di assistenza leggera rivolta agli iscritti”.
E’ quanto dichiarano in una nota Sabrina Alfonsi e Emiliano Monteverde, rispettivamente Presidente e assessore alle Politiche sociali del I Municipio. “Per assistenza leggera– precisano Alfonsi e Monterverde- intendiamo una serie di piccoli servizi che pero’ abbiamo visto essere di grande utilita’ per i nostri anziani. Lo scopo e’ non lasciare nessuno indietro, nessuno da solo. E per farlo servono anche i piccoli gesti, che sollevano dalle preoccupazioni, dalla fatica e soprattutto dalla solitudine. Dal ritiro e consegna delle ricette mediche alla consegna dei medicinali, dalla prenotazione di visite mediche e disbrigo di piccole pratiche, quali l’acquisto di generi alimentari e il pagamento delle utenze, sono tantissime le richieste di aiuto arrivate in queste settimane. Vogliamo stare accanto a tutte e tutti, per questo abbiamo lanciato il Patto di Comunita’: per rendere piu’ coesa, sistematica e capillare la nostra rete solidale territoriale.
“Il servizio- concludono Alfonsi e Monteverde- e’ attivabile dal lunedi’ al venerdi’ dalle 9 alle 13 chiamando il numero 3402849503 e arricchisce la rete dei servizi inclusi nel Patto di Comunita’ del nostro Municipio“.

AL VIA IL PROGETTO “LAURA” PER IL SUPPORTO ALLE FAMIGLIE CON PERSONE AFFETTE DA ALZHEIMER.

6 DICEMBRE 2020


“E’ partita, all’interno del Patto di Comunita’ lanciato dal Primo Municipio, al quale hanno gia’ aderito piu’ di 100 organizzazioni, la collaborazione tra Municipio I e Associazione Alzheimer Uniti Roma con l’avvio del “Progetto Laura”, che ha lo scopo di garantire supporto a 15 famiglie con persone affette da Alzheimer o altre forme di demenza in modo da evitarne l’istituzionalizzazione”. Cosi’ in una nota il Municipio I di Roma. “Il Progetto consiste nell’offrire un assegno di sostegno di 700 euro mensili alle famiglie con i requisiti richiesti, individuate di concerto tra Associazione e Servizi Sociali municipali, utilizzando i fondi ricevuti in donazione a tal fine dall’Associazione Alzheimer Uniti Roma, messi a disposizione per la realizzazione del progetto, che porta il nome della donatrice. In tal modo, soprattutto in un periodo in cui, a causa della diffusione del Covid, i centri Alzheimer e altri presidi dedicati sono stati chiusi , si va incontro al cresciuto disagio di queste famiglie, e sara’ possibile che le persone affette da demenza e i loro caregiver abbiano una maggiore assistenza, conforto e ristoro, rimanendo nel proprio domicilio. E’ una bellissima collaborazione e un’ottima soluzione per tali persone che soffrono ancora molto la chiusura in casa e la mancanza di relazioni, che e’ in grado di offrire momenti di sollievo anche ai loro familiari. La rete del patto di comunita’ ha dato un contributo importante e significativo per fornire risposte immediate a queste famiglie” dichiarano la Presidente Sabrina Alfonsi e l’Assessore alle Politiche Sociali del Municipio I, Emiliano Monteverde. La Presidente di Alzheimer Uniti Roma, la geriatra Luisa Bartorelli a sua volta afferma: “Il nostro progetto ha l’obiettivo dichiarato di contribuire a mantenere nel proprio domicilio la persona con Alzheimer, nella convinzione che la propria casa sia il luogo privilegiato per le cure. Ringraziamo quindi la famiglia della donatrice e le autorita’ del I Municipio, che ci hanno consentito di portare in porto questa nostra bella e gratuita iniziativa di solidarieta’”