Presto, Disegna!

Prestodisegna! Una rete neurale può imparare a riconoscere i disegni? Agevola il suo apprendimento aggiungendo i tuoi disegni alla più vasta raccolta di disegni al mondo, pubblicamente condivisa per contribuire alla ricerca sul machine learning.

Progetto di intelligenza artificiale realizzato da Google

novità per i veicoli

a seguito del DL n.18

Pubblichiamo una nota esplicativa riguardo alcune scadenze tra le quali la patente di guida e la revisione autoveicoli, la sospensione di tutti i termini di “gestione” dei procedimenti sanzionatori amministrativi di cui al Titolo VI del codice della strada e alla legge 24 novembre 1981, n. 689: Notifiche; ricorsi amministrativi e giurisdizionali; pagamento in misura ridotta o scontata; procedimenti di applicazione ed esecuzione delle sanzioni amministrative di cui alla legge 24 novembre 1981, n. 689 e altri. L’estensione a 30 giorni del periodo di proroga del periodo di franchigia assicurazione obbligatoria RCA.

polibò consiglia: FUMETTI

Coconino

Coconino lancia l’iniziativa Una quarantena di fumetti. A cadenza quotidiana, sulla pagina fb, sono pubblicati dei link per la lettura gratuita di fumetti tramite il portale Issuu

Ogni volume resta disponibile online per 24 ore, prima di essere sostituito da un nuovo titolo

Inoltre, la domenica scatta la giornata di visita ai musei, durante la quale sono pubblicati, sempre in lettura gratuita, tre albi dalla collana Fumetti nei musei. Chiude la generosa offerta l’iniziativa Autori a casa loro, con la quale sono condivisi via social i video di autori che fanno disegni in diretta, consigliano libri, e condividono esperienze con i lettori a distanza

ReNoir

Iniziativa simile per ReNoir che, già dal 9 marzo, si è impegnata a caricare ogni lunedì e giovedì sul proprio profilo Issuu un nuovo titolo gratuito

Tra le graphic novel disponibili vi sono ad esempio Padre Brown – La croce azzurra, di Davide Barzi e Marco “Will” Villa, e Fantazoo 1, di Wil Raymakers e Thijs Wilms

Sio

Sio (Scottecs) rende disponibili gratuitamente alcuni dei suoi fumetti e come dice lui quando potrete uscire di nuovo, se vi sono piaciuti, andateli a comprare!

Li trovate qui:

Megazine https://sio.im/yep

Pesce di lana https://sio.im/fishbook

video di Stefano Universo https://sio.im/steven

Retroscena Stefano Universo: https://sio.im/stevn

Power Pizza Podcast http://www.powerpizza.it

Sergio Bonelli Editori

A partire da lunedì 23 marzo, SergioBonelli editori consente di scaricare gratuitamente una serie di 14 albi a fumetti in versione digitale, da leggere comodamente sul vostro computer

Il Far West di Tex, la Londra di Dylan Dog, la foresta di Darkwood di Zagor, l’Amazzonia di Mister No, lo spazio di Nathan Never, i mille mondi di Martin Mystère, gli intrighi della Garden City di Julia, la misteriosa Napoli del Commissario Ricciardi.

Uno al giorno per due settimane, ognuno disponibile per 24 ore. https://www.sergiobonelli.it/news/2020/03/20/news/un-bonelli-al-giorno-1007956/

It Comics

Il 25-28 marzo, dalle 10 alle 20, It Comics organizza il Corona(vs)comics: la prima mostra virtuale del fumetto, con il supporto di un gran numero di case editrici, tra le quali Astorina e 001 Edizioni:

Dirette di editori e autori via Twitch e un docuweb intitolato Comics Contagion che narra il modo in cui i fumetti, dagli anni ’30 a oggi, hanno affrontato i temi dei virus e delle pandemie

UNIEDA TV

Il canale Unieda TV su youtube è il servizio culturale dell’Unieda reso possibile grazie alla collaborazione delle associazioni che la costituiscono e dai docenti che hanno aderito all’iniziativa.

Le lezioni sono di pubblico dominio e possono essere viste quante volte uno vuole.

Le lezioni sono state registrate dal vivo con la presenza online degli allievi del docente.

Sono lezioni vive, calibrate per i propri allievi, effettuate come lezioni in aula.

PICCOLI MAESTRI

Piccoli Maestri è un’associazione di scrittori e scrittrici

Abbiamo sempre fatto, gratuitamente, incontri nelle scuole, per leggere e raccontare libri. Cercando in questo modo di invogliare ragazzi e ragazze alla lettura. Dalle elementari ai licei. Abbiamo deciso, nell’emergenza, di allargarci un po’, di trovare altre strade, di fare qualcosa di più. Chiediamo per questo un po’ di tempo agli altri scrittori e scrittrici, anche quelli che finora non hanno partecipato al progetto. Tutti quelli che vorranno e potranno.

Per partecipare e diffondere:
http://www.piccolimaestri.org
piccolimaestri.info@gmail.com

SERVIZI SOCIALI

CORONAVIRUS. Abbiamo riorganizzato i SERVIZI SOCIALI DEL PRIMO MUNICIPIO

Di fronte a nuove domande e bisogni abbiamo cercato, insieme alla Direzione sociale e alla Commissione, di costruire risposte adeguate:

📌 Riconvertite le attività dei Centri per anziani Fragili non autosufficienti, del Centro Alzheimer e delle attività di gruppo per le persone con disabilità, in servizi di cura alle persone che rimangono a casa, come ad esempio l’acquisto e la consegna di generi di prima necessità quali generi alimentari o farmaci, la consegna a domicilio dei pasti, l’accompagnamento a visite mediche non rinviabili e ancora supporto telefonico e disbrigo di pratiche

📌 I servizi di assistenza domiciliare alle persone con disabilità, anziani e minori, che interessano oltre 700 persone nel nostro territorio, proseguono, ma per coloro che chiedono di non ricevere persone in casa, seppur nel rispetto di tutte le regole previste dai decreti governativi, sono state attivate modalità di assistenza leggera nelle forme descritte sopra

📌 Attività rivolte ai minori: il centro di aggregazione giovanile di via Boezio e il centro Matemù proseguono le attività e i loro corsi in modalità on line, in collegamento con i ragazzi iscritti. Così il progetto Multiforme, attivo nelle scuole, prosegue le sue attività garantendo in tal modo la continuità per i casi già individuati. Stiamo valutando anche la rimodulazione delle attività delle ludoteche, dei Poli multiculturali e del centro famiglie. Per una diversa modalità di attivazione degli ex Aec (sostegno scolastico per persone con disabilità) siamo in attesa di un accordo tra comune, cooperative e organizzazioni sindacali

📌 I cittadini potranno contattare lo Sportello di Segretariato Sociale del Municipio utilizzando il telefono e la posta elettronica, nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, chiamando il numero 06 69601665 o inviando una mail all’indirizzo: segretariatosociale.mun1@comune.roma.it

📌 Grazie alla nostra collaudata collaborazione con le Acli per il Taxi Sociale, è stato attivato il servizio di consegna della spesa per le persone fragili over 70. Il servizio prevede anche, per due giorni la settimana, la possibilità di contattare un numero telefonico per riceve assistenza psicologica e sostegno da professionisti volontari delle Acli

📌 I nostri due centri di accoglienza per le persone senza dimora del Piano freddo, il Centro S. Anna di Via Guicciardini e quello in Via Sabotino, resteranno aperti con una proroga fino a maggio, con l’estensione della modalità di accoglienza alle 24 ore. Permettendo così agli ospiti di rimanere nella struttura tutto il giorno

RICETTA DEMATERIALIZZATA

Nel Lazio (ma non solo) è attiva la ricetta dematerializzata

Se hai bisogno di un farmaco, è sufficiente farsi comunicare dal medico il numero di ricetta elettronica (NRE) che è posto in alto a destro sotto la scritta ricetta elettronica promemoria per l’assistito  e portarlo in farmacia, presentando la tessera sanitaria!

La procedura non è attiva per le ricette rosse.

MaTeMù

Grazie al Progetto DOORS una parte di Matemù/CIES è on line!

E in questa situazione MaTeMù può essere utile anche per persone che abitano molto lontano dalla sede o in altre regioni, quindi diffondete ovunque volete

Non è la stessa cosa, lo sappiamo bene, ma è quello che possiamo ora

Qui sotto c’è il programma del nostro nuovo palinsesto online. Ogni giorno troverete lezioni in diretta, video realizzati dai vostri maestri sulla musica che amano, troverete storie (una anche a puntate!) e challenge: seguiteci su Facebook e Instagram

E inoltre, grazie al progetto Doors, ripartono le lezioni individuali e collettive che potrete fare con gli insegnanti delle diverse discipline prenotandovi via mail o messaggio privato sui social di MaTeMù

Nel corso delle settimane i post aumenteranno e cambieranno

A BREVE: SCUOLA DI ITALIANO – SUPPORTO SCOLASTICO – SUPPORTO PSICOLOGICO

Stay tuned!

1. PROGRAMMA LEZIONI INDIVIDUALI E COLLETTIVE ON LINE

Ripartono le attività di #ArtEducazione dedicate ai ragazzi e alle ragazze dai 10 ai 25 anni grazie al nostro #progettoDoors

COSA PUOI PRENOTARE? LE LEZIONI INDIVIDUALI E i LABORATORI DI:

– Chitarra (con Cristiano Urbani)

– Batteria (con Andrea Pantaleone)

– Sax (con Carlo Conti)

– Musica d’insieme / Orchestra / Improvvisazione (con Carlo Conti

– Canto (con Ludovica Manzo)

– Rap (con Militant A Luca Mascini e Francesco Garberini)

– Break dance (con Elisa Saiko Ciprianetti).

– Fumetto (con Sminz Mago e Alice Cice Malpelo).

COME PRENOTARE LA LEZIONE

– 📧matemu@cies.it⁣⁣

Oppure

– ✍messaggio privato a MaTeMù sui profili social:

Nell’oggetto scrivete il nome del corso: CHITARRA, BATTERIA, SAX, CANTO, RAP, BREAK DANCE, MUSICA D’INSIEME, FUMETTO

📌 Nel corpo della mail mettete il vostro nome e un vostro contatto.L’insegnante vi contatterà per proporvi giorni e orari

Seguiteci, novità in progress!

2. PALINSESTO SOCIAL NETWORK MaTeMù

LUNEDI’

Ore 17:00 – MaTeMù Rap Resiste! con Francesco Garberini

Ore 18:00 – B-roll MaTeMù con Cesar Nina

Come creare video in b-roll. Il gruppo di montaggio e il gruppo di riprese. Riprese “at home” a seconda del tema.

MARTEDI’

Ore 14:00 – Corso di italiano “Trovo le parole” con Lapo Vannini

Racconti, esercizi, dirette.

Ore 16:00 – The Breaking Bed con Elisa “Saiko” Ciprianetti – IN DIRETTA SU FACEBOOK E INSTAGRAM!

Alzatevi dal letto e dal divano, il breaking vi salverà! Lezioni di breaking foundation per Beginner e per i bboys e bgirls che vorranno ripassare con noi i passi fondamentali.

Ore 17:30 – Diamonds. Brevi storie di voci preziose che hanno lasciato il segno della musica moderna.

Ludovica Manzo ci racconta grande musica e grandi cantanti.

MERCOLEDI’

Ore 16:00-18:00 – Famo du chiacchiere? Chat Instagram con gli operatori e le operatrici di MaTeMù

Ore 17:00 – Lezioni di chitarra con Cristiano Urbani – IN DIRETTA SU FACEBOOK!

Ore 18:00 – Luca Mascini Militant A in Matemu Rap Resiste. – IN DIRETTA SU FACEBOOK E INSTAGRAM!

Laboratorio rap in diretta. Lettura di testi, conversazioni e altro a ritmo hip hop

Ore 19:00 – Che storia! con Cristina Gasperin

Cristina legge strane storie brevi che ci solleticano domande e risposte altrettanto strane. Un invito a condividere pensieri, idee, suggerimenti. L’importante è che siano strani!

GIOVEDI’

Ore 14:00 Come state trascorrendo questo tempo? Pensieri e parole dal corso di italiano.

Con Lapo Vannini, ÑaÑa Agamez e Simona Macci.

Ore 17:00- Deviazioni armoniche. L’armonia è uno degli elementi base dell’improvvisazione. Affronteremo le regole per poi distruggerle!!

Con Carlo Conti e il suo sax

Ore 19:00 – La chiusa. Appunti per un mondo nuovamente aperto. Un podcast a puntate.

I giovani attori della Compagnia MaTeMù leggono, assieme al regista Gabriele Linari, un racconto a puntate. E poi diari, pensieri propri o di grandi autori, riflettendo sull’ironia del caso che viviamo.

VENERDI’

Ore 16:00 – The Breaking Bed con Elisa “Saiko” Ciprianetti – IN DIRETTA SU FACEBOOK E INSTAGRAM!

Alzatevi dal letto e dal divano, il breaking vi salverà! Lezioni di breaking foundation per beginner e per i bboys e bgirls che vorranno ripassare con noi i passi fondamentali.

Ore 17:30 – Simple paradiddle groove – IN DIRETTA SU INSTAGRAM!

Lezioni di batteria con Andrea Pantaleone.

Ore 19:00 Che fai, ci provi? Challenge!

Sfide lanciate a chiunque abbia il coraggio, la creatività o il tempo per coglierle.

CONSIGLI PER LA GESTIONE DELL'EPIDEMIA COVID-19 PER PERSONE CON DISABILITà INTELLETtIVA E AUTISMO

Consigli per la gestione per la gestione dell’epidemia COVID-19 e dei fattori di stress psichico associati per le persone con disabilità intellettiva e autismo con necessità elevata e molto elevata di supporto

sintesi del documento prodotto da SIDiN (Società Italiana per i disturbi del Neurosviluppo) in collaborazione con CREA (Centro Ricerca e Ambulatori), Fondazione San Sebastiano ASMED (Associazione per lo Studio dell’Assistenza Medica alla persona con Disabilità) Federazione Italiana Prader-Willi ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) Onlus

Il 9 marzo 2020 il Consiglio dei Ministri ha varato il DPCM

“Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”

Nel caso in cui le persone con disabilità e autismo pensassero di aver contratto la COVID-19 o lo pensassero, di loro, i loro familiari/caregiver è stato indicato di non andare direttamente al pronto soccorso, ma di contattare il proprio medico di medicina generale (medico di famiglia), un altro medico di fiducia o l’assistente sociale, in modo che possa fare da mediatore con i servizi sanitari d’emergenza ed esercitare un’azione protettiva durante il triage e l’eventuale percorso ospedaliero successivo.

E’ possibile consultare le norme igieniche accessibili al seguente file:

Un adattamento basato sulla Comunicazione Aumentativa Alternativa è disponibile su:

Durante un’epidemia causata da un agente patogeno ad alta virulenza e letalità è normale che le persone si sentano stressate e preoccupate. Alcune persone con disabilità intellettiva e con autismo possono esserlo ancora di più, a causa delle loro peculiarità cognitive, di controllo emozionale e delle loro difficoltà di adattamento a rapidi e drastici cambiamenti dei modi di vivere.

Tra le cause principali di stress sono rappresentati dalla paura di infettarsi morire, di perdere i propri cari e di non riuscire a proteggerli, di perdere i mezzi di sussistenza a cui si possono accompagnare sentimenti di impotenza e noia e difficoltà a comprendere i motivi delle restrizioni igieniche e comportamentali da adottare.

Di seguito sono riportate alcune tecniche per aiutare le PcDI/A a uscire da queste crisi:

– mantenete un tono di voce calmo e morbido;

– limitate gli spostamenti mentre parlate con la persona, cercando di non posizionarvi fra lapersona e l’uscita dalla stanza in cui vi trovate;

– controllate la mimica e la gestualità in modo che risulti adeguata ai contenuti rassicuranti dei vostri discorsi;

– cercate di mantenere un contatto visivo con la persona mentre le parlate;

– ricordate alla persona che siete lì per aiutarla e che è al sicuro (se è vero);

– se qualcuno sembra disorientato o disconnesso da ciò che lo circonda, aiutatelo a rientrare incontatto indicandogli di (o supportandolo fisicamente):

– posizionare i piedi sul pavimento in modo che possa sentire bene l’aderenza della pianta del piede alla superficie;

– toccarsi lentamente le dita di una mano o la mano con l’altra mano;

– orientare l’attenzione verso oggetti o stimoli rilassanti o comunque non distressogeni presenti nell’ambiente; invitatelo anche a comunicare ciò che vede e sente;

– concentrarsi sul proprio respiro e respirare lentamente;

– per comunicare queste tecniche e ciò che può aiutare a prevenire le crisi utilizzate le strategie e gli strumenti più efficaci, secondo quanto precedentemente valutato in ambito clinico e domestico (per es. la comunicazione aumentativa alternativa, gli aiuti visivi o le storie sociali).

I distressori legati alla pandemia COVID-19 e alle norme igieniche che sono state decise per contenerla possono aumentare questa vulnerabilità.

Rischi legati all’isolamento

Per contrastare l’avanzamento e le complicanze della pandemia COVID-19, è stato disposto che tutti i cittadini, anche quelli con DI/A, restino più possibile a casa e mantengano una distanza fisica fra loro di almeno un metro. Numerosi studi hanno rilevato che l’isolamento prolungato rappresenta un fattore di rischio per il declino funzionale e per lo sviluppo di malattie e disturbi, sia fisici che mentali, soprattutto depressione, ansia e ideazione suicidaria.

Di seguito sono riportate alcune attività che possono aiutare una persona ad evitare i rischi associati all’isolamento:

– svegliarsi alla stessa ora ogni mattina;

– uscire per una breve passeggiata nel vicinato, avendo cura di evitare di avvicinarsi alle altre persone;

– mantenere un contatto, tramite telefono o computer, con i docenti (se frequenta la scuola), con i riabilitatori (se frequenta centri di riabilitazione) e le persone per lei/lui significative;

– utilizzare i siti di social networking, come Facebook o Instagram, con moderazione, per stare in contatto con gruppi di persone;

– svolgere attività occupazionali, ricreative e sportive all’interno della propria abitazione.

La drastica restrizione o l’interruzione delle attività abituali e gradite, dei rapporti con tecnici e persone significativi, degli scambi interpersonali (o l’impossibilità di evitare la convivenza forzata) e più in generale della libertà può favorire nelle PcDI/A regressione, perdita di abilità, sentimenti di smarrimento, solitudine, angoscia e frustrazione. Per alcune di loro la sola interruzione di routine giornaliere e l’allontanamento dai luoghi normalmente frequentati è causa di confusione e sofferenza marcate.

Il modo migliore per favorire l’adattamento della PcDI/A ai cambiamenti imposti dall’emergenza COVID-19 è quello di sostituire gradualmente alla routine che non può essere mantenuta una nuova routine che preveda la frequenza dei luoghi consentiti e la pianificazione di attività diverse nel corso della giornata, tenendo presente le preferenze della persona. I luoghi consentiti possono essere sensibilmente limitati (la propria abitazione) e ciò richiede che pur all’interno di spazi ridotti si provi a differenziarne alcuni, da abbinare ad un certo momento o attività

Qui di seguito vengono riportati alcuni consigli per i principali caregivers di PcDI/A, alcuni per l’età evolutiva altri per gli adulti:

– Aiutare la persona con DI/A a trovare modi positivi per esprimere sentimenti inquietanti come lapaura e la tristezza;

– Condividere semplici fatti su ciò che sta succedendo e dare informazioni chiare su come ridurre il rischio di infezione in parole che le persone adulte o anziane con/senza danno cognitivo possano capire;

– Insegnare alle PcDI/A a svolgere le pratiche igieniche raccomandate attraverso un vero e proprio training;

– Tenere i bambini vicini ai genitori e alla famiglia, se considerati sicuri per il bambino, ed evitare il più possibile di separare anche dagli assistenti abituali;

– Mantenere le routine familiari nella vita quotidiana il più possibile;

– Si consiglia di discutere l’emergenza COVID-19 con i vostri figli con informazioni oneste e adeguate all’età;

– Gli adulti più anziani, soprattutto in isolamento e quelli con declino cognitivo/demenza, possono diventare più ansiosi, arrabbiati, stressati, agitati e ritirati durante l’epidemia/mentre viene messa in atto la quarantena. E’ fortemente raccomandato fornire loro sostegno pratico ed emotivo attraverso reti informali (famiglie) e gli operatori sanitari;

– Incoraggiare gli adulti più anziani con competenze, esperienze e punti di forza per rispondere all’epidemia COVID-19 divenendo tutor per altri pari, sempre nel rispetto delle norme igieniche e di protezione individuale;

– Attuare ove possibile una turnazione che preveda alcuni tempi di riposo per il caregiver;

-In caso di sindromi includenti disabilità intellettiva e/o autismo per le quali siano state prodotte linee guida altamente specifiche (come ad esempio nel caso della sindrome di Prader-Willi) è caldamente consigliato confrontarsi con professionisti esperti, per permettere la migliore conversione possibile delle stesse linee guida alla necessità contingenti.

Qui il documento completo:

RIFERIMENTI

– ANFFAS. Coronavirus, 10 consigli in facile da leggere!

http://www.anffas.net/it/news/13922/coronavirus-10-consigli-in-facile-da-leggere/ (u.v. 15/3/20)

– Global Down Syndrome Foundation. Global’s Statement on COVID-19 Coronavirus

https://www.globaldownsyndrome.org/global-statement-covid-19/ (u.v. 15/3/20)

– Governo Italiano, Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità. Coronavirus: Nota dell’Ufficio Disabilità al Dipartimento di Protezione Civile. 23 febbraio 2020

http://disabilita.governo.it/it/notizie/coronavirus-nota-dellufficio-disabilita-al-dipartimento-diprotezione-civile/

– Inter-Agency Standing Committee (IASC) Reference group for Mental Health and Psychosocial Support in Emergency Settings. Briefing note on addressing mental health and psychosocial aspects of COVID-19 Outbreak – Version 1.0. IASC Reference Group MHPSS, 2020

– Ministero della Salute. Nuovo coronavirus:

http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus (u.v. 14/3/20)

– Open Group. Coronavirus in Comunicazione Aumentativa Alternativa

http://www.opengroup.eu/corona-virus-in-comunicazione-aumentativa-alternativa/ (u.v. 15/3/20)

– World Health Organization (WHO). Mental Health Considerations during COVID-19 Outbreak.WHO, 3/6/20

https://www.who.int/docs/default-source/coronaviruse/mental-health